BUSINESS PLAN

La parola agli associati

Business Plan è il servizio di CECOP che segna un salto in avanti nel supporto all’ottico indipendente. Gli associati CECOP possono infatti contare sulla collaborazione di un Optical Business Developer (OBD), professionista con esperienza ultraventennale nel settore, per identificare punti di forza e di debolezza della loro impresa, condividere una strategia e costruire un percorso di crescita. Lanciato nel 2018, il servizio Evolution Business Plan ha già permesso a tanti associati CECOP di toccare con mano i frutti delle azioni intraprese grazie all’Optical Business Developer. Ecco il racconto di tre ottici.

 

LUIGI MORRONE - L'OTTICO DI SOMMA E MORRONE S.N.C.

“Siamo venuti a conoscenza di questo progetto di CECOP tramite Alessio Tringale, il nostro Key Account Manager di CECOP. Abbiamo aderito a tutti gli effetti durante ExpoCECOP a Venezia, e ora siamo nella prima parte del Business Plan.

Alessandro Garon (l’Optical Business Developer che affianca l’ottico – ndr) ci ha già dato molti consigli utili sull’ottimizzazione degli spazi e del personale. Ci ha fatto riflettere su come, in questi anni, siamo stati poco attenti all'esposizione dei prodotti in vetrina: abbiamo delle vetrine meravigliose ma le abbiamo sempre riempite di occhiali da sole. Poteva dare l'impressione che non vendessimo altro, mentre siamo molto forti sulle montature da vista e non gli stavamo dando abbastanza valore.

Altri consigli che abbiamo potuto mettere subito in atto sono stati su come presentare gli occhiali ai clienti; abbiamo già individuato un approccio nuovo, cercando di capire in modo quasi da 'psicologo' come relazionarci ad alcune tipologie di persone e come ad altre.

Alessandro ha operato in punta di piedi, senza essere mai invadente. Anche i miei collaboratori, che sicuramente avranno avuto paura del suo giudizio, hanno vissuto molto positivamente questa esperienza.

Il motivo principale per cui mi sono avvicinato al Business Plan è la ricerca spasmodica del miglioramento. Un percorso a cui non c'è mai termine. E voglio ringraziare particolarmente CECOP per questo, grazie a tutte le possibilità di condivisione e formazione che ci mette a disposizione, che mi hanno aiutato a crescere professionalmente e non solo.

Siamo cresciuti, è vero, ma non siamo ‘arrivati’. Ed è questa la strada che mi sento di consigliare agli altri colleghi ottici, anche quelli più testardi che si sentono affermati, e non vedono quanto ci sarebbe ancora da fare: non si è mai arrivati davvero”.

 

 

SILVA CAMPI - OTTICA MARAZZI DI MARAZZI ANDREA

“Siamo una realtà relativamente giovane, infatti siamo nati da una decina d'anni, e sentivamo di avere il bisogno di confrontarci con qualcuno che potesse valutare il nostro operato, a patto che fosse affidabile e preparato. Siamo sempre stati molto aperti al cambiamento, e per tutte queste ragioni abbiamo pensato che il Business Plan fosse perfetto per noi.

Il primo risvolto pratico della collaborazione con l’OBD è stata l’ottimizzazione degli acquisti. Abbiamo lavorato da subito anche sul fronte delle tecniche di vendita, su cui forse avevamo qualche lacuna. Già durante la prima parte del percorso sviluppato con Alessandro Garon abbiamo riscontrato benefici, grazie a dei cambiamenti immediati, partendo da piccoli dettagli nella gestione e consegna dell'ordine al cliente, fino alla gestione del personale interno.

Mai avremmo pensato di impostare degli obiettivi settimanali a chi collabora con noi, per aumentare nell'immediato la redditività del punto vendita. Questo è uno degli aspetti che abbiamo sviluppato nella seconda parte (T2) del programma Business Plan, che è andata ad approfondire operativamente i consigli ricevuti alla fine della diagnosi.

Tutto questo processo è avvenuto senza imporre ai dipendenti i cambiamenti, ma facendogli capire il bisogno che sottostava alla base di queste decisioni, collaborando con il personale, con cui rimane un rapporto di amicizia e non solo di lavoro.”

 

 

ELENA ROMANI - OTTICA ROMANI DUE S.R.L.

Quando ho letto del Business Plan, ho subito deciso che faceva per me. Sono sempre stata aperta alla consulenza con professionisti specializzati, perché so quanto possano aiutarti a crescere, soprattutto se hanno comprovata esperienza nel loro settore.

Devo dire che mi sono trovata bene già dal principio, appena iniziato nel novembre 2018.

Da subito ho ricevuto degli spunti interessanti a cui non avevo pensato, e da cui in breve abbiamo riscontrato dei risultati: tra le prime cose abbiamo lavorato sulla struttura del negozio, migliorando l'esposizione in parete delle montature. Può sembrare banale, ma anche questo può fare la differenza se fatto con il metodo corretto.

Con la seconda parte del Business Plan abbiamo anche approfondito ambiti che prima non trattavamo così in dettaglio: abbiamo studiato un piano per valutare budget di fatturato settimanali, costruire statistiche di vendita e promozioni ad hoc per ogni cliente. Questo sistema di raccolta dati è uno strumento davvero efficace per migliorare i risultati di business. In questi mesi il nostro fatturato è aumentato di oltre il 10%, la quota delle lenti progressive ha raggiunto quasi il 30%, così come quella delle fotocromatiche.

Devo dire che chi lavora con me è sempre molto ben predisposto al cambiamento, e anche in questo caso ce ne sono stati da fare: dobbiamo ancora sistemare al meglio il magazzino, e sicuramente lo faremo prima di passare al T3, il prossimo step di questo progetto.